ECOCOLORDOPPLER DEI TRONCHI SOVRAORTICI (TSA)

L’ecocolorDoppler dei tronchi sovraortici (TSA) è un’ecografia delle vene e arterie del collo che costituiscono i tronchi sovraortici, ovvero le arterie carotide comune, carotide interna ed esterna, l’arteria vertebrale, l’arteria succlavia e le vene giugulare e succlavia, tutti vasi fondamentali per la buona salute del cervello. 

A cosa serve?

Permette lo studio funzionale (valutazione del flusso ematico) e la morfologia (diametro e spessore) delle pareti dei vasi, la velocità e direzione del flusso del sangue e l’eventuale presenza di alterazioni e/o ostruzioni che possano impedire il passaggio di sangue verso il cervello. L’ecocolorDoppler TSA è utilizzato per la diagnosi di malattia aterosclerotica, patologia frequente dei tronchi sovraortici che può presentarsi con: 

  • placca carotidea di vario tipo per caratteristiche intrinseche (lipidiche o ricche di calcio), estensione, eccentricità, eventuali complicanze associate (ulcerazione, emorragia intraplacca e trombosi)
  • piccoli ispessimenti di parete
  • restringimenti del lume di un vaso (stenosi)

I dati anatomici e flussimetrici raccolti con l’ecocolorDoppler TSA permettono la valutazione della malattia aterosclerotica e della terapia medica o chirurgica, il monitoraggio nel tempo della malattia, dell’efficacia della terapia e dell’esito dell’intervento chirurgico.

Come si esegue?

L’ecocolorDoppler TSA si esegue come un’ecocardiogramma ma con una sonda diversa che consente di seguire il decorso delle vene e arterie. Il paziente viene fatto stendere in posizione supina su un lettino con lo schienale abbassato. L’operatore utilizza una piccola quantità di gel all’acqua, uguale a quello che si usa per una qualsiasi ecografia, e mentre esegue l’esame chiede al paziente di iperestendere il collo ruotando leggermente il capo prima verso destra e poi verso sinistra. 

E’ necessaria una preparazione?

Non è necessaria alcuna preparazione prima dell’esame.

Può avere effetti indesiderati?

L’ecocolorDoppler TSA usa solo ultrasuoni e pertanto è un esame sicuro, non invasivo e ripetibile ogni volta sia necessario, anche alle donne in gravidanza.