Acido lipoico

Che cos’è l’acido lipoico?

L’acido lipoico, noto anche come acido tiottico o acido ditiottanoico, è essenziale per la salute delle cellule del corpo umano perché è un importante fattore di crescita per molti microrganismi.

A cosa serve l’acido lipoico?

L’acido lipoico fa parte della lista proposta dal Ministero della Salute “Altri nutrienti e sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico” in particolare nell’elenco “Altre sostanze senza apporto massimo giornaliero definito”.

Numerose proprietà vengono attribuite all’acido lipoico, che è infatti inserito come ingrediente in diversi integratori. La più importante è senza dubbio la capacità antiossidante: questa sostanza sarebbe infatti in grado di proteggere le cellule dai danni dell’azione nociva dei radicali liberi. Questo acido, oltre a svolgere azione antiossidante diretta, favorisce anche l’azione di altre sostanze antiossidanti (vitamina E, vitamina C, coenzima Q10, ecc), dando così vita anche a un’azione antiossidante indiretta. Diversi studi hanno messo in evidenza un potenziale coinvolgimento dell’acido lipoico nel mantenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue con interessanti effetti anti-diabete. Altri studi hanno riscontrato un’azione protettiva dell’acido lipoico sulla funzionalità cardiovascolare.

Attualmente non risultano claim approvati dall’Efsa (l’Autorità Europea per la sicurezza alimentare) specifici per prodotti a base di acido lipoico.

Avvertenze e possibili controindicazioni

Un uso appropriato di acido lipoico generalmente è ben tollerato dal corpo umano, anche se si consiglia di astenersi dal consumo di questa sostanza in caso di ipersensibilità certa o presunta al principio attivo, in gravidanza e allattamento. L’uso di acido lipoico può provocare la riduzione dei livelli di zuccheri nel sangue, se si è in trattamento con farmaci ipoglicemizzanti se ne sconsiglia infatti l’utilizzo: è comunque bene consultare il medico.

Disclaimer

Le informazioni riportate sono solo indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per avere un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.