Agar

Che cos’è l’agar?

L’agar è un carboidrato estratto da diversi tipi di alghe rosse ampiamente ed è un alimento ampiamente utilizzato in cucina come gelificante.

A cosa serve l’agar?

L’agar è una sostanza idrofila che, una volta nell’apparato digerente, forma una massa che stimola la peristalsi intestinale. Per questo viene spesso proposto come lassativo in caso di costipazione. L’agar aumenta inoltre il senso di sazietà, pertanto prodotti a base di agar possono essere indicati per perdere peso. Infine, l’agar è proposto per il trattamento del diabete (nel cui caso aiuterebbe a perdere peso e a ridurre l’indice di massa corporea) e dell’ittero neonatale.

Attualmente i risultati e le prove a favore di questi utilizzi dell’agar sono decisamente incoraggianti. Al momento, però, non sono state ancora date dimostrazioni sufficienti della sua efficacia.

Avvertenze e possibili controindicazioni

L’assunzione di prodotti a base di agar può interferire con i trattamenti a base di farmaci da assumere per via orale: infatti il gel formato dall’agar nell’apparato digerente potrebbe infatti ridurne l’assorbimento, aumentando il rischio che risultino inefficaci. Ed è proprio questa la ragione per cui si consiglia di assumere l’agar almeno un’ora prima di eventuali farmaci.

L’agar è considerato sicuro per la maggior parte degli adulti quando viene assunto con almeno 240 ml di acqua (all’incirca un bicchiere); in caso contrario potrebbe bloccare l’esofago o altri tratti del tubo digerente. Non è però escluso che l’assunzione di agar possa aumentare i livelli di colesterolo. Inoltre potrebbe scatenare dolori al petto, vomito o difficoltà di deglutizione o respiratorie; in tutti questi casi è importante consultare il medico.

Talvolta il medico può sconsigliare l’assunzione di prodotti a base di agar se si trova di fronte a pazienti con blocchi intestinali (soprattutto se non è abbinata a un’assunzione adeguata di fluidi) o problemi di deglutizione (a causa del rischio di soffocamento in assenza di un’assunzione adeguata di fluidi). Inoltre è stata avanzata l’ipotesi che l’agar possa aumentare il rischio di tumori del colon. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico.

Disclaimer

Le informazioni riportate sono solo indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per avere un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione