Fosfoserina

Che cos’è la fosfoserina?

La fosfoserina è una sostanza composta dal legame dell’aminoacido serina con l’acido fosforico (è un aminoacido fosforilato derivante dalla serina). Si trova in diverse fosfoproteine, un particolare tipo di proteine. Si tratta di una molecola basilare per l’attività di certi enzimi e prende parte a molti processi metabolici cerebrali. La sua formula chimica è CH2(OPO3H2)−CH(NH2)−COOH. È un costituente comune dei fosfolipidi e solitamente si trova all’interno dell’organismo umano.

A cosa serve la fosfoserina?

Così come accade alla fosfatidilserina, che è un suo metabolita, anche la fosfoserina rientra nell’elenco del Ministero della Salute “Altri nutrienti e altre sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico”. Le proprietà benefiche che vengono ascritte a questa sostanza sono molte, grazie a loro viene inclusa come ingrediente in molti integratori: a quanto pare infatti è in grado di ottimizzare le capacità mnemoniche, di prevenire e trattare disturbi come deficit cognitivo, declino neuro-cognitivo collegato all’età, difficoltà di concentrazione e attenzione, stress cronico.

Avvertenze e possibili controindicazioni

L’assunzione di fosfoserina è solitamente sopportata bene e non ha particolari effetti collaterali. Il suo utilizzo non è indicato nelle persone con ipersensibilità certa o presunta verso il principio attivo.

Disclaimer

Le informazioni riportate sono indicazioni generali e non soppiantano in nessuna maniera l’opinione medico. Per assicurarsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre meglio affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un nutrizionista.