Prurito

Che cos’è?

Il prurito è una sensazione fastidiosa di pizzicore a volte insistente che ci spinge a grattarci. Esistono diversi fattori che caratterizzano il prurito come ad esempio: malattie endocrine, allergie, edemi, neoplasie, malattie epatiche, malattie renali, dermatiti, intolleranze alimentari, diversi tipi di lesioni cutanee, malattie neurologiche e malattie infettive come il morbillo o la varicella.

Ci sono diversi tipi di prurito: un tipo è il prurito psicogeno, causato da disturbi psicologici, l’altro tipo è il prurito detto intenso o persistente che, in base ai casi, può essere localizzato in diverse parti del corpo oppure essere generalizzato con livelli differenti di intensità di prurito e persistenza. I sintomi del prurito sono diversi: presenza di pus, presenza di edema, presenza di papule, desquamazione della pelle, arrossamenti che possono interessare differenti parti del corpo.

Quali patologie possono essere collegate?

Al diaturbo possiamo collegare le seguenti patologie:

  • Allergia da contatto
  • Anafilassi
  • Blefarite
  • Calcoli cistifellea
  • Cheratosi attinica
  • Cirrosi biliare primitiva
  • Cirrosi epatica
  • Dengue
  • Dermatite
  • Dermatite atopica
  • Dermatite seborroica
  • Dermatofitosi
  • Disturbi psichici
  • Epatite
  • Eritema solare
  • Follicolite
  • Geloni
  • Impetigine
  • Insufficienza renale
  • Intolleranze alimentari
  • Ittiosi
  • Lichen planus
  • Mollusco contagioso
  • Morbillo
  • Nevi
  • Pitiriasi rosea
  • Policitemia vera
  • Psoriasi
  • Rosacea
  • Scabbia
  • Sindrome dell’occhio secco
  • Tinea versicolor
  • Tripanosomiasi Africana
  • Tumore al fegato
  • Ulcera corneale
  • Varicella
  • Vene varicose

L’elenco delle malattie associate non è esaustivo, pertanto è indispensabile consultare il medico di fiducia specialmente se il disturbo persiste o peggiora.

Esistono rimedi?

Bisogna prima individuare il problema che ne è alla base per poter individuare successivamente una cura adeguata. Anche se il disturbo non è una patologia vera e propria e si presenta come un sintomo di altri disturbi, come per tutte le manifestazioni di questo tipo è sempre bene non sottovalutarle. Il prurito non si cura direttamente ma in modo indiretto; assolutamente da evitare è l’utilizzo di metodi fai da te considerando il fatto che la situazione, con questi interventi locali, potrebbe peggiorare nonostante il sollievo temporaneo arrecato.

Quando dobbiamo rivolgerci al medico di fiducia?

Le persone che soffrono del disturbo devono sempre rivolgersi al medico di fiducia per una visita dettagliata, soprattutto nel caso in cui il prurito sia stato causato da una delle patologie sopra elencate.