Ambulatorio di Allergologia, Intolleranze alimentari e Asma in gravidanza

Nell’Ambulatorio di Allergologia, Intolleranze alimentari e Asma del Centro multidisciplinare di Patologia Ostetrica in gravidanza vengono eseguiti test e seguite le donne con allergie/intolleranze diagnosticate o da indagare, che possono essere la causa di patologie ostetriche e infertilità; inoltre, i disturbi ginecologici e della fertilità sono spesso riconducibili a disfunzioni del nostro sistema immunitario. Un ruolo centrale è svolto dalle infiammazioni croniche intestinali: in condizioni di benessere, il nostro intestino si trova in uno stato di eubiosi, vale a dire un buon equilibrio della flora intestinale, ma vi sono condizioni in cui questo equilibrio si altera e si viene a creare uno stato di cosiddetta disbiosi, vale a dire una infiammazione intestinale cronica.

La disbiosi si può instaurare per cattive abitudini alimentari, ma anche in conseguenza di allergie/intolleranze alimentari spesso misconosciute. In questi casi una diagnosi tardiva può peggiorare lo stato di infiammazione intestinale e creare anche sintomi sistemici, quindi non solo disturbi gastrointestinali. Infatti, a causa della infiammazione si verifica una alterazione delle permeabilità della mucosa intestinale che favorisce il passaggio di macromolecole che vanno a stimolare il nostro sistema immunitario. 

Inoltre, nell’ambito della prevenzione delle malattie allergiche, il microbioma ha una grande importanza. Ci sono evidenze che l’assunzione di  probiotici nel 3° trimestre di gravidanza e nel neonato riduce la frequenza di eczema e asma.

Anche l’allattamento ha un ruolo fondamentale: il latte materno contiene infatti una serie di sostanze (anticorpi specifici, batteri, zuccheri complessi ad azione sul microbioma intestinale e sul sistema immune del neonato, acidi grassi essenziali) in grado di proteggere il bambino dalle infezioni e dalla comparsa di numerose malattie, tra cui le malattie allergiche.

Asma in gravidanza

L’asma non ben controllato aumenta il rischio di prematurità, preeclampsia, ritardo di crescita, mortalità materna. Inoltre, è più frequente il parto cesareo.

A chi si rivolge l’Ambulatorio di Allergologia, Intolleranze alimentari e Asma in gravidanza?

L’Ambulatorio di Allergologia, Intolleranze alimentari e Asma in gravidanza si rivolge alle donne con: 

  • disturbi ginecologici o della fertilità 
  • celiachia e sensibilità al glutine, che possono essere tra le cause da indagare di patologia ostetrica o infertilità. Esiste infatti una forma atipica di celiachia che si manifesta in età adulta ed è più frequente tra le donne e, se non trattata, aumenta il rischio di alcune complicanze specifiche femminili, tra cui disturbi della fertilità (amenorrea, menarca tardivo, menopausa precoce, dismenorrea, endometriosi) e difficoltà in gravidanza (poliabortività, ritardo di crescita intrauterino, prematurità). Inoltre, le donne celiache, che non seguono una dieta senza glutine risentono maggiormente di alcune condizioni cui sono più esposte fisiologicamente, come anemia sideropenica (da carenza di ferro) e da carenza di acido folico e osteoporosi. La celiachia può insorgere anche subdolamente ed essere diagnosticata in tarda età. 
  • asma: un buon controllo della sintomatologia è fondamentale in caso di gravidanza. 

Quali sono i servizi dell’ambulatorio di Allergologia, Intolleranze alimentari e Asma in gravidanza?

Il glutine e il lattosio sono i principali imputati della disbiosi intestinale. L’assunzione del grano può dare problemi con meccanismi diversi: 

Allergia al grano (test allergologici positivi)  

Intolleranza (test celiachia positivi)  

Sensibilità a glutine (test tutti negativi, ma sintomi alla assunzione e beneficio con dieta priva di glutine). 

Nell’Ambulatorio di Allergologia, Intolleranze alimentari e Asma in gravidanza vengono seguite le donne con allergie, intolleranze diagnosticate o da indagare, e asma in gravidanza.