COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Bruciore anale

Quando parliamo di prurito anale intendiamo una sensazione di prurito a livello dell’ano, l’orifizio attraverso il quale il tratto terminale del canale intestinale comunica con l’esterno e tramite il quale vengono espulse le feci. I sintomi del bruciore anale dipendono sempre dal problema che è alla base, infatti il dolore a volte può essere intenso e a volte no. Il bruciore anale di solito è accompagnato da dolore e irritazione. Quando il disturbo si manifesta  bisogna fare molta attenzione all’alimentazione, per esempio si dovrebbero evitare i cibi piccanti perché potrebbero peggiorare la situazione.

Esistono tante cause che possono provocare il prurito, tra queste ci sono per esempio: la presenza di condizioni a carico del retto o della mucosa che circonda il retto (dermatite, fistole, emorroidi, proctite), la presenza di malattie collegate all’apparato digerente (morbo di Crohn, stitichezza) o problemi di natura neoplastica.

Quali malattie possono essere collegate al bruciore anale?

Al bruciore anale si possono collegare le seguenti malattie:

  • Ascesso perianale
  • Candidosi
  • Colite ulcerosa
  • Dermatite
  • Parassitosi
  • Ragadi anali
  • Stitichezza
  • Tumore dell’ano
  • Emorroidi
  • Fistole anali
  • Morbo di Crohn
  • Proctite

L’elenco delle malattie associate non è esaustivo, per questo motivo è isempre meglio consultare il medico di fiducia specialmente se il disturbo persiste o peggiora.

Come possiamo curare il bruciore anale?

Per curare il bruciore anale dobbiamo prima individuare il problema che è alla base per poter individuare successivamente una cura adeguata per contrastare questo disturbo. La somministrazione di alcuni farmaci, come per esempio pomate da applicare localmente, antinfiammatori, antibatterici, antistaminici, anestetici, di solito sono efficaci nella cura del bruciore anale. Le cure fai da te sono invece da evitare perché possono solo peggiorare la situazione invece di migliorarla. Un’altra possibilità di cura potrebbe essere quella di cambiare il regime alimentare evitando di mangiare e bere certi alimenti (alcolici, cibi piccanti o molto speziati, ecc.).

Quando dobbiamo rivolgerci al medico di fiducia?

Dobbiamo rivolgerci al medico nel caso in cui il bruciore non scompaia entro alcuni giorni e nel caso in cui questo disturbo fosse collegato a una delle malattie sopra elencate.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici