COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Cecità notturna

Il fenomeno della cecità notturna causa problemi visivi di notte o quando ci si trova in ambienti scarsamente illuminati, portando conseguenze se si deve guidare dopo il tramonto oppure quando si entra in luoghi con luce fioca. Nelle condizioni meno gravi, il disturbo potrebbe rappresentare semplicemente il bisogno di tempi più lunghi per adattare la vista all’illuminazione scarsa o assente.

Quali sono le malattie che possono essere legate alla cecità notturna?

Tra le malattie che si possono associare al problema della cecità notturna, si segnalano: cataratta, cheratocono, glaucoma, miopia, neurite ottica, retinite pigmentosa, retinoblastoma e retinopatia diabetica.

Siccome quelle elencate sono soltanto alcune delle patologie correlate a questo problema, si consiglia di consultare il proprio medico di fiducia se i sintomi dovessero persistere.

Quali sono invece i rimedi possibili per la cecità notturna?

Alcuni casi di cecità notturna non sono curabili, e questo dipende dalla causa. Se dovuto a cataratta, miopia, terapia farmacologica o carenza di vitamina A, il disturbo è trattabile con varie terapie. Se invece la causa è un difetto congenito o una retinite pigmentosa, non vi è rimedio.

Se la causa del problema è la carenza di vitamina A, sarà sufficiente prendere degli integratori vitaminici, ma questi casi sono rari. Il consulto medico stabilirà il trattamento adeguato, nel frattempo sarà bene prendere ulteriori precauzioni come non guidare la notte e fare attenzione a non farsi male quando ci si trova in ambienti bui.

In presenza di tale disturbo, quando è necessario andare dal medico?

Se si presenta il fenomeno della cecità notturna, sarà utile consultare il medico che diagnosticherà la ragione del disturbo e assisterà nella determinazione di una terapia specifica adeguata.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici