COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Corpi mobili

Che cosa sono?

I corpi mobili, noti generalmente anche come “mosche volanti” e scientificamente con il termine “miodesoipsie“, sono dei corpi mobili puntiformi o filiformi che riproducono sulla retina dell’occhio la loro ombra. Le ombre possono avere forme diverse (circolari o filamentose), differenti dimensioni (possono essere più o meno grandi) e differenti quantità (può manifestarsi una sola ombra, ma possono anche essere molteplici).

La parola “miodesopsie” deriva dal greco “myodes” che significa “simili a mosche” e “òpsis” che vuol dire “visione”.

Le miodesopsie possono avere cause naturali, quindi manifestarsi semplicemente, o possono presentarsi a seguito di eventi degenerativi del corpo vitreo dell’occhio.

Quali patologie possono essere associate alla presenza di corpi mobili?

Di solito, i corpi mobili non sono considerati una patologia, ma disturbi secondari della vista. Le malattie che possono risultare legate alla presenza di corpi mobili sono riportate di seguito:

  • Cataratta
  • Distacco di retina
  • Emicrania
  • Neurite ottica
  • Retinoblastoma
  • Retinopatia diabetica

Questa non rappresenta una lista completa, per cui è sempre bene rivolgersi al proprio medico nel caso il disturbo dovesse persistere.

Quali sono i possibili rimedi?

Di solito, condurre uno stile di vita sano che si basa su un’alimentazione ricca di vitamine, sali minerali, frutta e verdura può aiutare contro tale disturbo. Bere molta acqua, in particolar modo nei mesi più caldi, è indispensabile. Quanto alle terapie, ad oggi non esiste un trattamento capace di risolvere il disturbo. È necessario, comunque, che il paziente cerchi di concentrarsi sull’immagine che sta osservando, piuttosto che sulle mosche volanti, così da consentire al cervello di adattarsi alla loro presenza ed annullare, almeno dal punto di vista visivo, il disturbo.

Quando rivolgersi al proprio medico?

È consigliabile interpellare il proprio medico in caso di presenza delle patologie elencate.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici