COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Contorni sfiziosi: insalata di gamberi, edamame e avocado

Con l’arrivo della stagione calda torna la voglia di contorni freschi: piatti freddi, sani e leggeri. Un grande classico dell’estate sono, poi, le insalate sempre più ricche di prodotti freschi e originali, alla ricerca di nuove combinazioni di sapori e di colori.

La dottoressa Francesca Albani, dietista di Humanitas San Pio X, ce ne propone una con gamberi, edamame e avocado!

Ingredienti per 4 persone

Svolgimento

Sbollentate i fagioli di soia in acqua calda per 5-10 minuti, scolateli e lasciateli raffreddare. Trasferiteli in una ciotola capiente, condite con il gomasio e poi unite i gamberi, precedentemente cotti al vapore, e l’avocado tagliato a cubetti. Mescolate bene in modo da amalgamare tutti gli ingredienti. Trasferite in un piatto da portata e unite la valeriana e l’olio extravergine di oliva.

Edamame

Un’ottima fonte di proteine vegetali, di fibre, vitamine, soprattutto E e C e sali minerali, quali magnesio, calcio, ferro, potassio, fosforo e di folati. Particolarmente indicata in menopausa perché ricca di isoflavoni, i fitoestrogeni che aiutano ad riequilibrare l’attività ormonale (visto il calo di estrogeni presente in questa fase) e che aiutano a contrastare l’osteoporosi. Per la stessa ragione è un’ottimo alleato anche nella sindrome premestruale.

Svolge inoltre un’azione di protezione da alcune forme tumorali e aiuta a ridurre il colesterolo perché ha un’azione protettiva nei confronti del sistema cardiovascolare. Come tutti i legumi è ottima in associazione con i cereali, per la composizione di un pasto bilanciato e completo. Inoltre in cucina si abbina bene ad ogni piatto per il suo sapore delicato ed è indicato anche per chi segue un regime vegetariano e vegano.

Avocado

Ricco di sostanze antiossidanti, soprattutto vitamine A ed E, vitamina B1, B2, B6, D, K e PP, che aiutano il nostro organismo a liberarsi dai radicali liberi e ritardare l’invecchiamento, di minerali, soprattutto potassio e in minor misura anche magnesio, calcio, fosforo e zolfo.
Ha effetti protettivi sul sistema cardiovascolare perché contiene omega 3, essenziali per il nostro organismo perché stimolano la produzione di colesterolo ‘buono’ e impediscono il deposito di colesterolo “cattivo”.

È piuttosto calorico (230 calorie per 100 g) perciò, in caso di regime dietetico ipocalorico, andrà controllato nelle quantità. Nonostante sia ricco di grassi è un frutto facilmente digeribile ed è ottimo per chi soffre di gastrite o di colite.

Gomasio

È un condimento, solitamente utilizzato nella cucina giapponese, a base di semi di sesamo e sale marino integrale.  Il sesamo ha un elevato contenuto di minerali, soprattutto calcio e fosforo, di vitamine, in particolare B1, B2, B6 A, E, D e PP e di proteine. Inoltre, essendo un seme oleoso contiene grassi, costituiti principalmente da polinsaturi omega 3 e omega 6 e antiossidanti preziosi che aiutano a controllare i livelli di colesterolo e salvaguardare il fegato.

Lo consiglio perché: permette di ridurre la quota di sale, quindi a migliorare i valori pressori e la ritenzione idrica; fornisce un supplemento di calcio, minerale importante e implicato in diverse funzioni; ha effetto ipocolesterolemizzante, quindi indicato a chi ha il colesterolo alto; aiuta la regolarità intestinale per il suo effetto lubrificante. Ha un sapore gradevole e leggermente amarognolo, si sposa bene sulle verdure, nelle insalate e nei piatti a base di cereali.

 

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici