Capita di conservare la crema solare dall’anno precedente, o di acquistarne una e usarla pochissime volte. Per non buttarla quasi piena e con l’idea di usarla per l’estate successiva, talvolta conserviamo le creme solari dell’anno precedente. Ma è sicuro usarle dopo averle tenute chiuse in un cassetto per 12 mesi? A questa domanda risponde la dottoressa Valentina Trevisan, dermatologa di Humanitas San Pio X.

«Non basta conservarle “bene” da un anno all’altro e guardare la data di scadenza sulla confezione – spiega l’esperta -. Come per gli altri prodotti per l’igiene e per la pelle, anche i solari hanno una data di scadenza che non si riferisce al prodotto chiuso, ma al tempo che passa dal momento dell’apertura. Pertanto, la protezione non è sicura se:

  • è trascorso un tempo superiore al PAO: si definisce Period After Opening il numero di mesi entro cui consumare il prodotto dalla sua apertura. Il PAO è un numero che si trova su ogni confezione di crema solare (o prodotti dermocosmetici) con un simbolo simile a un vasetto accompagnato da un valore numerico (i mesi di conservazione) accanto alla lettera M. Dopo questo tempo, il prodotto non è più considerato sicuro anche se appare in buono stato di conservazione
  • è stato mal conservato: i solari vanno tenuti al buio e al fresco, anche appena comprati. Per questo motivo, anche al mare o in montagna, è bene usarli e riporli subito all’interno di una borsa, mai esposti al sole
  • è scaduto: anche se non è mai stato aperto, ma la data sulla confezione indica che il prodotto è scaduto, è raccomandabile buttarlo perché si perde l’azione dei conservanti che proteggono dal rischio di contaminazione batterica; pertanto, aumenta il rischio di sviluppare infezioni della pelle. 

Infatti – conclude la dottoressa Trevisan – una crema scaduta o mal conservata non protegge in modo efficace la pelle dai danni dei raggi UVA e UVB. Il rischio è di aumentare la suscettibilità della pelle alla comparsa di eritemi, scottature solari, irritazioni e macchie, eventi dannosi dai quali invece ci si dovrebbe proteggere proprio con la crema solare».
Non sono solo “rimedi della nonna”, ma vengono compresi nei consigli terapeutici della letteratura medica. Non sono solo “rimedi della nonna”, ma vengono compresi nei consigli terapeutici della letteratura medica.