Occhi rossi e prurito possono avere diverse cause, sia allergiche sia infettive, nella fattispecie virus, batteri o funghi. Sulla base delle cause e dei sintomi, quindi, variano anche i rimedi. In ogni caso, se non curati adeguatamente, gli occhi possono subire danni anche significativi, specie in caso di infezione. Cosa fare se gli occhi si arrossano e prudono? Ne parliamo con il dottor Bruno Battaglia, dell’Unità Operativa di Oculistica di Humanitas San Pio X.

Occhi arrossati e irritati? Cosa fare dipende dalle cause

«La terapia corretta si basa su diagnosi veloce e, quindi, sulla valutazione da parte di un oculista dei sintomi e delle cause. Solo così è possibile instaurare un trattamento specifico – spiega l’esperto -. Occhi rossi, irritazione, bruciore e secrezioni sono sintomi comuni ad allergie e infezioni oculari. Particolare attenzione va posta al tipo di secrezione e alla presenza di dolore, campanelli d’allarme che potrebbero indicare una patologia di maggiore gravità. Sintomi più specifici delle infezioni sono la fotofobia, ovvero la sensibilità alla luce, e dolore. Le secrezioni, ovvero il liquido che fuoriesce dagli occhi, generalmente è più denso e giallastro nelle infezioni batteriche e più simile al muco in quelle virali. La congiuntivite, la più comune infiammazione oculare, può essere altamente infettiva e può essere causata da un virus o da un batterio. Pertanto, è fondamentale rivolgersi all’oculista per la terapia che può prevedere:

  • lacrime artificiali, per tenere gli occhi idratati e liberarsi degli allergeni
  • garze fredde e colliri lubrificanti nelle infezioni virali, che in genere guariscono spontaneamente
  • steroidi o colliri anti-infiammatori, per controllare l’infiammazione, sotto stretto monitoraggio da parte dello specialista
  • collirio antibiotico, per trattare esclusivamente l’infezione di origine batterica.

Cosa fare: i consigli dell’oculista per evitare occhi rossi e prurito

Se invece il problema è di tipo allergico, è importante adottare le misure per evitare il contatto con gli allergeni stagionali specifici (ad esempio, tenere chiuse le finestre di casa o dell’ufficio) – dice il dottor Danilo Lozza, oculistica di Humanitas San Pio X -. Invece, in caso di infezione oftalmica è fondamentale lavare di frequente le mani, usare salviette e asciugamani personali per evitare di trasmettere l’infezione e prestare attenzione a conservazione e uso di make-up, cosmetici e lenti a contatto, che possono essere un veicolo di infezioni batteriche». 

Lo specialista riceve anche presso il centro Humanitas Medical Care di via Murat 13, a 450 metri dall’Ospedale. La struttura dispone di un ampio parcheggio nelle vicinanze a disposizione del paziente.