COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Pressione degli occhi: perché è importante il controllo e come si fa?

Per monitorare il buon funzionamento del sistema cardiovascolare è importante misurare la pressione arteriosa, cioè la pressione del sangue, e per la salute degli occhi è importante misurare quella oculare. E se la misurazione della pressione arteriosa è possibile anche a casa, la pressione oculare deve essere monitorata dallo specialista.

Approfondiamo l’argomento con il dottor Pietro Rosetta, responsabile di Oculistica di Humanitas San Pio X.

Perché è importante il controllo della pressione oculare?

La pressione oculare, così come quella arteriosa, quando non rientra nei parametri definiti normali, è un campanello d’allarme o un segnale che qualcosa non va. In genere, valori elevati di pressione oculare sono associati a una patologia degli occhi, il glaucoma. Si tratta di una patologia grave e subdola che può portare a cecità completa, se non diagnosticata precocemente. 

Purtroppo, ancora oggi, si stima invece che in Italia siano circa mezzo milione le persone che non facendo controlli della pressione oculare, non sanno di essere affetti da quel ‘ladro silenzioso della vista’. Infatti, il glaucoma, senza che il paziente se ne renda conto, ‘ruba’ progressivamente la visione laterale fino alla cecità completa. Per questo sono importanti i controlli dall’oculista e il controllo della pressione oculare per tutti, e non solo per chi ha familiarità con il glaucoma o soffre di patologie come il diabete che sono un fattore di rischio per questa grave patologia degli occhi. 

Quando controllare la pressione oculare?

Ogni anno, specie dopo i 40 anni, è importante programmare la visita di controllo dall’oculista per monitorare sia la pressione oculare sia la salute degli occhi in generale, in modo da non attendere che “suonino” i campanelli d’allarme, ma prevenirli. Infatti, i sintomi di ipertensione oculare, e quindi di glaucoma, si manifestano solo nelle fasi più avanzate della malattia quando i danni al nervo ottico sono già avvenuti.

Il nervo ottico serve per trasmettere dalla retina al cervello le informazioni visive nell’ambiente e dei dettagli che ci circondano: all’inizio l’ipertensione intraoculare può danneggiare irreparabilmente il nervo ottico, riducendo non la visione frontale degli oggetti e dell’ambiente, ma quella laterale, che rende difficile compiere semplici azioni quotidiane come scendere le scale, guidare, attraversare la strada, ad esempio. Nelle fasi avanzate, invece, viene compromessa anche la visione centrale, ossia l’area della retina con la quale fissiamo gli oggetti davanti a noi. 

Alle prime avvisaglie di un qualche disturbo visivo del campo periferico è bene rivolgersi all’oculista, perché se il glaucoma non viene trattato tempestivamente e in modo adeguato, si riduce l’acuità visiva fino alla cecità completa.

I consigli per mantenere una buona la pressione oculare 

La misurazione della pressione oculare è un esame indolore che viene effettuato durante la visita di controllo in ambulatorio. In caso di alterazioni della pressione, l’oculista può decidere di effettuare ulteriori esami ambulatoriali di approfondimento diagnostico per il glaucoma per valutare l’ampiezza del campo visivo, l’angolo irido-corneale, la pachimetria corneale per correlare lo spessore corneale al valore della pressione e stabilire il reale valore della pressione, la tomografia ottica a luce coerente (OCT) per lo studio della morfologia papillare e dello strato delle fibre nervose peripapillari (RNFL) e avere indicazioni precoci sullo stato di salute del nervo ottico.

Innalzamenti della pressione oculare possono essere causati dal glaucoma, ma anche da alcuni farmaci assunti per molto tempo, e da un drenaggio inadeguato dell’occhio indotto da un aumento della produzione dell’umore acqueo. Una dieta sana ed equilibrata, regolare attività fisica, limitare l’uso di caffeina, proteggere gli occhi dal sole e andare al controllo annuale dall’oculista, sono accorgimenti che, seppur non direttamente collegati alla prevenzione del glaucoma, tuttavia aiutano a promuovere la salute degli occhi.

Specialista in Oftalmologia

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici