Sonoisterografia (isterosonografia)

Cos’è la sonoisterografia?

La sonoisterografia, chiamata anche isterosonografia, è una procedura diagnostica che utilizza gli innocui segnali acustici dell’ecografia per permettere di visualizzare l’interno della cavità uterina.

A cosa serve?

L’isterosonografia serve a visualizzare e studiare la cavità uterina e diagnosticare la presenza di patologie dell’utero, polipi, fibromi, malformazioni uterine, endometriosi. 

Quando è indicata?

La sonoisterografia è indicata nei casi in cui la donna riferisce alterazioni del ciclo mestruale, perdite ematiche (spotting) o infertilità, per la diagnosi delle cause e la definizione del percorso terapeutico.

Come si esegue?

Il ginecologo, dopo aver messo lo speculum, inserisce in utero un sottilissimo catetere del diametro di poco più di 1 millimetro, attraverso cui iniettata in utero una piccola quantità di soluzione fisiologica sterile (acqua sterile) per distendere la cavità uterina. Una volta distesa, viene eseguita una ecografia transvaginale. 

Quanto dura l’esame?

L’esame può durare circa 30 minuti.

Quali sono le norme di preparazione?

Alla prenotazione dell’esame è importante comunicare eventuali allergie a farmaci, patologie cardiache, al fine di procedere con la terapia antibiotica su valutazione del medico. Per l’esecuzione dell’esame non è necessario il digiuno, ma è importante presentarsi a vescica vuota. 

SCARICA LE NORME DI PREPARAZIONE