Artrosi giovanile di ginocchio

L’artrosi di ginocchio nei giovani non è rara come si potrebbe pensare. Infatti, l’artrosi di ginocchio, che nei giovani è dovuta principalmente all’usura precoce della cartilagine dell’articolazione, si può sviluppare anche a 20-30-40 anni.

Cos’è?

Come accade per le ginocchia degli anziani, quando la cartilagine inizia a consumarsi, l’articolazione diventa meno efficiente e compare dolore dovuto al contatto tra i capi articolari. Infatti, la cartilagine integra ha il compito di mantenere la giusta distanza tra i due capi ossei (tibiale e femorale) dell’articolazione del ginocchio, permettendo il funzionamento del ginocchio senza dolore e con la massima efficienza.

Quali sono le cause?

L’artrosi giovanile di ginocchio non è causata, come nell’anziano, dall’invecchiamento dell’articolazione, ma da problemi “strutturali dello scheletro”.. Infatti, tra i fattori di rischio che possono portare a degenerazione precoce della cartilagine articolare anche in giovane età, troviamo: 
  • sovrappeso e obesità
  • alterazioni assiali del ginocchio: varismo (deviazione del ginocchio verso l’interno) o valgismo (deviazione del ginocchio verso l’esterno) 
  • traumi giovanili di ginocchio (sportivi o accidentali) che comportano lesioni meniscali, lesioni legamentose: particolarmente a rischio chi pratica sport da contatto come calcio, rugby, o che prevedono salti ripetuti come basket, pallavolo, ma anche sci e motociclismo 
  • interventi di meniscectomia, ovvero l’intervento artroscopico di rimozione parziale o totale del menisco necessari in caso di lesioni e traumi
  • condropatie: causate dal malfunzionamento della rotula, provocano l’usura della cartilagine anche in età giovanile
  • attività fisica troppo intensa: lo sport protegge dall’artrosi, ma carichi sportivi eccessivi per le ginocchia, specie in presenza di predisposizione individuale, possono portare a precoce usura della cartilagine 
Infine, le donne sono più a rischio di artrosi di ginocchio, perchè hanno un fattore di rischio più elevato di sviluppare condropatie. 

Quali sono i sintomi?

Il sintomo tipico dell’artrosi di ginocchio è il dolore meccanico, ovvero il dolore che compare al movimento. La sede del dolore può dare un’indicazione della causa, ma in genere il paziente riferisce:

  • dolore anteriore o laterale al ginocchio: nelle fasi iniziali, il dolore compare durante l’attività fisica; in seguito, anche quando il paziente cammina, scende le scale, e infine anche di notte
  • scroscio: è il rumore tipico del consumo dell’articolazione

Come si diagnostica?

La diagnosi di artrosi del ginocchio richiede: 

  • visita specialistica
  • Radiografia di ginocchio: in genere viene richiesta “sottocarico”, cioè in piedi

Solo in caso di intervento, possono essere richieste RMN o TC.

Come si cura l’artrosi?

Di fronte a una diagnosi di artrosi la prima cosa da fare è fermare il dolore. A seconda del livello di usura della cartilagine si può intervenire con:

  • trattamenti farmacologici: risultano utili i farmaci antidolorifici che agiscono proprio sul dolore, antinfiammatori non steroidei che agiscono sull’infiammazione
  • trattamenti conservativi: in alcuni casi, possono essere indicati cicli di infiltrazioni di acido ialuronico, un lubrificante naturale che riduce la pressione sull’articolazione con effetto antidolorifico
  • trattamenti di medicina rigenerativa: in alcuni casi, è possibile salvare la cartilagine non usurata e ritardare la progressione dell’artrosi utilizzando innovative biotecnologie come le infiltrazioni di cellule mesenchimali autologhe (prelevate dall’adipe addominale del paziente stesso)
  • trattamenti chirurgici di protesi: quando l’articolazione è compromessa, è necessario ricorrere alla protesi di ginocchio. In genere, specie nei giovani, l’usura della cartilagine è localizzata: è quindi possibile intervenire con protesi piccole, chiamate salvaginocchio e salvalegamenti, che vanno a chiudere la lesione sulla cartilagine senza sostituire tutta l’articolazione. Chiamata protesi monocompartimentale perchè sostituisce solo il compartimento malato del ginocchio, permettono di “ringiovanire” l’articolazione e, in molti casi, bloccare la progressione della malattia artrosica

Si può prevenire l’artrosi di ginocchio nel giovane?

Sì, l’artrosi può essere prevenuta o se ne può rallentare l’insorgenza. Infatti, sono consigli generali quelli di mantenere un sano stile di vita ed evitare il sovrappeso che carica sulle articolazioni. Sono più specifici, invece, consigli quali:

  • tonificare i muscoli delle gambe (quadricipite) prima di praticare sport: previene traumi e stabilizza l’articolazione del ginocchio
  • seguire una specifica preparazione atletica prima di intraprendere sport ad alta intensità, sci, corsa, crossfit
  • in caso di ginocchia deviate in varismo o valgismo, rivolgersi a uno specialista prima di praticare attività fisica: alcuni sport possono aumentare il rischio di traumi meniscali, lesioni e usura della cartilagine

 

Artrosi giovanile di ginocchio: Medici