COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Cinque consigli per sentirsi subito papà

Se per le donne l’istinto materno è innato, per gli uomini non vale la stessa regola. Spesso, dopo la nascita, l’uomo non si sente ancora padre e impiega qualche mese ad abituarsi a questa sua nuova condizione. Ecco quindi cinque consigli del dottor Marco Nuara, neonatologo presso Humanitas San Pio X.

  1.     Tenersi pronti al cambio d’amore

Quando in una coppia arriva un bambino, inevitabilmente inizia una nuova storia d’amore parallela e del tutto diversa da quella precedente.

Ci si deve, quindi, abituare fin da subito all’idea di vedere la propria compagna occupata in faccende che ben poco hanno a che fare con il partner. L’attenzione che il piccolo toglie al papà indirettamente è pronto a restituirglielo in modo del tutto diretto e spontaneo, basta solo accantonare la paura.

  1.     Imparare il suo linguaggio

Durante i primi mesi di vita ogni manifestazione del neonato è una richiesta di attenzioni più o meno rumorosa.

È bene non lasciar intervenire solo la mamma. Rimbocchiamoci le maniche, quindi, e accudiamo, ascoltiamo, coccoliamo e parliamo a questo nuovo arrivato.

  1.     Piccoli riti quotidiani

L’intimo e indissolubile rapporto tra un genitore e un bimbo è in larga scala dato da piccole azioni quotidiane tutte nostre, quelle che vengono definite veri e propri riti.

Perciò, quando si tratta di accudire il proprio figlio, non bisogna sempre fare quello che farebbe la mamma ma è importante anche dare spazio alla propria originalità e personalità.

  1.     Attenzione all’imprevedibile

I neonati sono i re delle sorprese, sia quelle piacevoli come la prima parola, sia quelle spiacevoli, come le cadute o i pericoli a cui si espongono.

Questo perché il bebè impara a usare i muscoli in modo graduale e poco calcolato, improvvisando movimenti spesso rischiosi. Per evitare che il piccolo si faccia male, la nostra attenzione deve sempre rimanere alta, anche in momenti critici come il cambio del pannolino o durante la pappa.

  1.     Moderazione nell’usare il cellulare

Siamo in un’era ipertecnologica ma il neonato questo ancora non lo sa.

Ci sono alcuni momenti, quindi, in cui sarebbe meglio mettere da parte il proprio cellulare e dedicarsi completamente al bambino, soprattutto quando questo si trova su letti senza sponde o sul divano.  

 

Neonatologia
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici