La raccolta dati è iniziata nel picco acuto dell’emergenza sanitaria. L’obiettivo dell’indagine, promossa dal Dipartimento di Scienze Biomediche di Humanitas University, insieme al Centro di Medicina Personalizzata sui Disturbi d’Ansia e di Panico di Humanitas San Pio X guidata dal prof. Giampaolo Perna e coordinata dalla dott.ssa Daniela Caldirola era ed è di valutare l’impatto della pandemia da COVID-19 sulla salute e il benessere mentale della popolazione italiana e mondiale. 

Oggi che si parla un po’ meno degli effetti della pandemia da COVID-19 sul benessere mentale, forse per il bisogno di tornare gradualmente alla normalità, è ancora più importante sapere quali segni sta lasciando la pandemia sulla nostra salute mentale ed emotiva. Per questo motivo, il questionario anonimo e volontario usato per la raccolta dati nella fase acuta della pandemia, viene riproposto: si tratta di una serie di domande a cui rispondere nella versione scaricabile a questo link che ci permetteranno di raccogliere dati per mettere a fuoco bisogni e necessità della popolazione a cui rispondere.

I dati preliminari

I risultati emersi dalla prima fase di raccolta dati dai questionari compilati, ci hanno fornito un quadro del benessere (e del malessere) psico-emotivo degli italiani durante il periodo dei lockdown e dell’emergenza sanitaria. Come atteso, i risultati preliminari hanno mostrato che la pandemia e i conseguenti cambiamenti nella vita quotidiana hanno avuto un impatto negativo su diversi aspetti personali (insonnia, uso di psicofarmaci, difficoltà di relazione con partner e famiglia) e sul benessere psicologico (ansia, attacchi di panico, timore di contagiare i propri cari, timore di ammalarsi) di molti Italiani. Questo ci ha permesso di capire quali attività di sostegno e cura del benessere mentale siano di grande importanza per aiutare quella consistente parte di italiani che ha particolarmente risentito della pandemia dal punto di vista emotivo. 

La ricerca continua: come partecipare allo studio?

Per partecipare allo studio è necessario essere maggiorenni, scaricare e rispondere al questionario. Al termine della compilazione del questionario sarà possibile scaricare gratuitamente una nuova audioguida per “imparare a rilassarsi” in un periodo di tensione come quello che stiamo vivendo. 

L’indagine non si rivolge agli operatori sanitari direttamente coinvolti nell’emergenza sanitaria, quali medici, infermieri, OSS, OSA, eccetera.

Per maggiori informazioni contattare l’indirizzo email: centroansiapanico@hunimed.eu