COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Dolore al seno: quali sono le cause e quando andare dal medico

Il dolore al seno è un sintomo comune che, però, può creare allarme. Il più delle volte la causa è benigna e il dolore si risolve in pochi giorni. Cambiamenti ormonali, cisti benigne e piccoli traumi raramente richiedono un intervento medico. Tuttavia, il dolore al seno, chiamato mastalgia o mastodinia, è un sintomo da non ignorare. Infatti, se in alcuni casi il dolore può passare da solo, in altri può essere necessario consultare un medico per valutarne la causa. In tutti i casi, se un dolore al seno crea preoccupazione, è sempre raccomandato parlarne con un medico.

Ne parliamo con la dottoressa Valentina Errico, chirurga senologa di Humanitas San Pio X.

Quali sono le cause del dolore al seno?

Variazioni ormonali

Ogni mese il corpo subisce una serie di cambiamenti ormonali legati al ciclo mestruale, che hanno lo scopo di preparare il corpo a ospitare una gravidanza ed eliminare i tessuti uterini non necessari se la gravidanza non inizia.

A causa delle alterazioni ormonali da ciclo, il seno può essere più sensibile, dolente. Poco prima dell’inizio delle mestruazioni, se entrambi i seni sono pesanti e gonfi, se anche le ascelle sono sensibili, la causa potrebbe essere la mastalgia ciclica.

Mastite

La mastite è un’infezione del tessuto mammario che può capitare soprattutto alle donne che allattano al seno. La causa può essere un dotto lattifero bloccato o un’infezione batterica all’interno del dotto. La mastite, in genere, è accompagnata da dolore, gonfiore, arrossamento, prurito e sensazione di calore al seno, e in alcuni casi può anche causare febbre.

In genere, solo un seno alla volta è colpito da questi sintomi. Con questi sintomi è importante rivolgersi al medico perchè la mastite non curata può evolvere evolvere in ascesso mammario.

Assunzione di alcuni farmaci

Alcuni farmaci possono causare dolore al seno come effetto collaterale. Tra questi, alcuni sono farmaci per la cura dell’ipertensione e delle malattie cardiovascolari, altri sono diuretici, e le pillole ormonali anticoncezionali.

Cisti mammarie

Le cisti mammarie sono sacche di liquido piccole o grandi, estremamente comuni, che si trovano all’interno della ghiandola mammaria e possono gonfiarsi o ridursi durante il ciclo mestruale. Toccando il seno, le cisti possono sembrare lisce e regolari, e talvolta dolorose. La maggior parte delle cisti al seno sono benigne, ma alcune devono essere rimosse, specie quando sviluppano un’infezione nel tessuto mammario. Può essere una complicazione della mastite o può svilupparsi in persone che non allattano al seno.

Tumori al seno

I tumori mammari possono essere benigni, nella maggior parte dei casi, o maligni, e in genere non danno dolore, tranne nei rari casi di cancro mammario di tipo infiammatorio, spesso associato anche ad arrossamento, gonfiore e sensibilità del seno.

Tra le neoplasie benigne, invece, i fibroadenomi sono un tipo di tumore che colpisce fino al 25% delle persone di sesso femminile alla nascita, ma in genere non è doloroso. 

Lesioni al seno

Proprio come altre parti del corpo, anche il seno può subire contusioni e traumi, a seguito di un incidente, una caduta, o a un’attività sportiva. Se si riscontrano arrossamenti, gonfiori o alterazioni del colore della pelle in corrispondenza del dolore al seno, è possibile che si stia guarendo da una botta o da una contusione. È anche possibile che il dolore al seno sia dovuto a un intenso workout (allenamento) che ha coinvolto i muscoli pettorali.

Quando rivolgersi al medico 

La maggior parte delle cause di dolore al seno non devono destare preoccupazione: in molti casi, il dolore passa da solo e senza alcun trattamento. Tuttavia, se il dolore al seno persiste, è consigliabile rivolgersi al medico per una visita specialistica, specie se associato a gonfiore e arrossamento che non passano in un giorno o due.

Inoltre, le donne che allattano al seno dovrebbero prestare attenzione a segni quali arrossamento, gonfiore, febbre o altri segni di infezione durante l’allattamento. Infine, se alla palpazione si avverte un nodulo o un’alterazione sospetta, anche in assenza di dolore al seno, è fondamentale rivolgersi al medico per valutare il tipo di nodulo (alcuni sono cisti).

Specialista in Chirurgia Toracica

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici