COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Herpes labiale, ecco come tenerlo lontano

Ad alcuni capita sempre in estate o in inverno, ad altri prima degli esami o di un appuntamento importante, alcune donne ne soffrono a ridosso del ciclo mestruale, ma quando arriva non è mai un buon momento. «E non è neppure un semplice fastidio – sottolinea la dottoressa Marta Brumana, responsabile di dermatologia di Humanitas San Pio X-, ma una malattia infettiva che si può contrarre e trasmettere. L’herpes labiale, che può interessare anche naso e guance, è causato infatti dalla riattivazione del virus Herpes Simplex 1 (HSV-1) che si trasmette con il contatto diretto con la cute o con la saliva di chi è infetto. All’inizio si manifesta come una sensazione di tensione, bruciore o prurito sulle labbra, poi compaiono piccole vescicole rosse che in alcuni giorni possono trasformarsi in croste ed ulcerazioni, liberando un liquido fortemente contagioso, ma possono comparire anche febbre mal di testa, dolori muscolari e malessere generale».

Herpes labiale: così lo eviti

Sbalzi di temperatura o ormonali, esposizione al sole, stress e abbassamento delle difese immunitarie sono tra le cause che possono far “risvegliare” il virus. L’herpes labiale può essere trasmesso a familiari, amici e partner. Tuttavia, è possibile evitare di contagiare ed esserne contagiati prestando attenzione ad alcune misure anti-contagio:

Evita il contatto diretto con chi è infetto: vietati i baci per tutta la durata dei sintomi e fino alla completa guarigione. Infatti, una volta che il virus riesce ad entrare nell’organismo attraverso le mucose e la saliva, infetta le cellule della pelle provocando così le lesioni tipiche di questa malattia. Particolare attenzione per i neonati: si sconsiglia infatti di baciarli, in generale, proprio per evitare il loro contatto con l’herpesvirus che potrebbe causare serie complicazioni. 

Lava bene bicchieri, posate e asciugamani prima di usarli: il contagio può avvenire anche in questo modo se vengono condivisi con chi ha l’Herpes. Attenzione, il virus non si trasmette solo nei primi giorni di manifestazione dell’herpes 

Lava spesso le mani, non toccarti occhi e bocca: è una misura preventiva di trasmissione di qualsiasi infezione, che ormai abbiamo imparato a conoscere bene, e vale anche per il virus dell’Herpes. 

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici