COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Malformazioni delle arterie: la Angio-RM le vede e indirizza la terapia

Le malformazioni artero-venose e alcuni tipi di aneurismi arteriosi sono spesso presenti alla nascita, rimanendo talora silenti fino all’età adulta, quando tendono a manifestarsi causando disturbi di entità variabile. Per le malformazioni vascolari superficiali può trattarsi solo di un disturbo di tipo estetico, mentre per le malformazioni più voluminose o per gli aneurismi viscerali e cerebrali si possono verificare eventi gravi, anche potenzialmente letali.

Per questo motivo, è importante la diagnosi precoce con tecnologie avanzate di imaging come l’Angio-RM che aiuta a (pre)vedere, studiare e indirizzare la terapia. Ne parliamo con il dottor Dario Poretti, responsabile Diagnostica per Immagini di Humanitas San Pio X.

«L’Angio-risonanza magnetica o Angio-RM è un metodo diagnostico non invasivo che permette di studiare i vasi sanguigni arteriosi e venosi – spiega il dottor Poretti -. Le malformazioni artero-venose si manifestano principalmente a carico di vasi anche molto piccoli, spesso a livello di testa e collo, ma anche degli arti superiori e inferiori, torace e dell’addome. Le malformazioni artero-venose, sebbene presenti fin dalla nascita, non si manifestano clinicamente subito; probabilmente a causa di cambiamenti ormonali durante la pubertà, gravidanza o per traumi, la manifestazione dei sintomi può innescarsi in modo acuto e repentino».

Perchè è importante la Angio-RM nelle malformazioni vascolari?

«Con le nuove tecnologie di cui disponiamo – prosegue l’esperto -, la Angio-RM fornisce informazioni emodinamiche e morfologiche, consentendo di indagare la relazione anatomica della malformazione con altre strutture, per definire la vera estensione della lesione, compresi i tessuti molli e il coinvolgimento muscoloscheletrico. Si possono quindi identificare le lesioni ad alto flusso con la presenza di shunting (connessioni fistolose tra arterie e vene), elemento fondamentale per indirizzare il tipo di trattamento da utilizzare.

Sebbene la visita specialistica con ecodoppler può spesso suggerire la diagnosi differenziale tra una malformazione artero-venosa (alto flusso, flusso veloce) e una malformazione venosa (basso flusso, flusso lento), tuttavia, l’imaging vascolare con Angio-RM è necessario per confermare la diagnosi clinica, identificare l’estensione della lesione e garantire la sua corretta classificazione prima di valutare il trattamento».

Come si svolge l’Angio-RM?

L’Angio-RM è una risonanza magnetica che si svolge con il paziente supino sul lettino del macchinario che si sposta verso il campo magnetico in base alla parte del corpo da esaminare. In genere l’esame ha una durata compresa tra 20 e 45 minuti. Nella maggior parte dei casi è necessario iniettare il mezzo di contrasto, per cui al paziente viene praticata una iniezione endovenosa per somministrazione del farmaco durante l’esame. Come gli altri tipi di risonanza magnetica, anche l’Angio-RM non è dolorosa né invasiva, ma è controindicata nei primi tre mesi di gravidanza e nei portatori di pacemaker.

 

Specialista in Radiodiagnostica

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici