COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Pelle secca, grassa o mista: diverse anche nell’igiene e skincare

Ognuno ha la propria pelle, diversa nel colore, nel tipo, diversa anche tra maschi e femmine. Per prendersene cura e avere una pelle sana, è fondamentale riconoscere il proprio tipo di pelle: secca, grassa, mista, con tendenza all’acne, per ciascun tipo c’è un modo diverso di curarla a partire dalla skincare. Ma da dove iniziare?

Approfondiamo con la dottoressa Luisa Arancio, dermatologa in Humanitas San Pio X.

Riconoscere il proprio tipo di pelle

La pelle non è solo il rivestimento del nostro organismo, ma ha diversi funzioni fondamentali: protegge i nostri organi vitali dagli attacchi esterni come ad esempio, i raggi UV, è una barriera a liquidi, sostanze nocive e microrganismi patogeni, contribuisce a regolare la temperatura corporea. Per svolgere al meglio le proprie funzioni, però, la pelle deve essere mantenuta sana, grazie ad una cura e igiene quotidiana adatta al proprio tipo di pelle. La visita dermatologica è fondamentale per analizzare i diversi tipi di pelle e per dare alla persona i consigli professionali pratici di igiene quotidiana e di trattamento. 

Pelle normale: caratteristiche e skincare

La pelle normale è perfetta come quella dei bambini, e difatti è rarissima negli adulti. La pelle normale si presenta con queste caratteristiche: 

  • perfetta idratazione (al tatto è morbida, setosa, fresca)
  • grana compatta
  • zero imperfezioni, pori dilatati, acne
  • nessun eccesso di sebo (zone di lucidità)
  • no discromie o macchie (iperpigmentazioni)
  • no desquamazioni. 

Chi da giovane ha questo tipo di pelle, però, tende a trascurarla. Invece, con i giusti consigli, si possono prevenire problemi cutanei e aiutare la pelle a mantenere a lungo un buon equilibrio idrolipidico, uno strato corneo ben strutturato, e una efficace microcircolazione, fondamentale per far arrivare alla pelle ossigeno e nutrienti. 

Pelle acneica: caratteristiche

La tendenza a sviluppare l’acne dipende dalla produzione di sebo che cambia nel corso della vita. Infatti, la produzione di sebo è legata allo sviluppo degli organi sessuali e alle secrezioni degli ormoni androgeni: quando la produzione aumenta (iperseborrea), come nella pubertà, aumenta anche la tendenza all’acne. La pelle a tendenza acneica, infatti, si può vedere nell’80% degli adolescenti di entrambi i sessi, ma può prolungarsi anche nell’età adulta, specie se non curata adeguatamente durante la pubertà e l’adolescenza. La pelle iperseborroica ha un equilibrio alterato tra le sue componenti, favorisce la proliferazione di microrganismi che, uniti al ristagno del sebo, contribuiscono alla formazione di processi infiammatori nei follicoli, e quindi alla comparsa di brufoli. 

La pelle con tendenza acneica si presenta alla vista e all’esame dermatologico con queste caratteristiche:

  • colorito spento e grigiastro
  • pori dilatati
  • pelle lucida e oleosa o secca e disidratata
  • lesioni acneiche come brufoli, microcisti, comedoni, discromie o macchie
  • arrossamenti
  • irregolare.

L’acne è una patologia da non sottovalutare sia dal punto di vista dermatologico, sia psicologico. Infatti, l’impatto psicologico e la necessità di far uso di make-up correttivo, per maschi e femmine per coprire i brufoli, possono aumentare il disagio psicologico associato all’acne. Curata con terapie farmacologiche e con il laser, e non soltanto cosmetiche, prescritte dallo specialista di dermatologia durante la visita dermatologica, l’acne può essere risolta.

Pelle grassa: caratteristiche e skincare

La pelle grassa è frequente durante la pubertà. A causa di fattori ormonali, la pelle può diventare seborroica e oleosa dall’eccessiva produzione di sebo che, se fluido, fluisce dai pori, se più denso o ceroso resta all’interno dei follicoli. 

Alla vista e all’esame dermatologico, la pelle grassa si presenta con queste caratteristiche:

  • asfittica, ruvida e secca
  • comedoni aperti (punti neri) o chiusi (punti bianchi)
  • lucida con i pori dilatati
  • colorito grigiastro, a causa dell’ispessimento dello strato corneo
  • disidratata e in qualche caso desquamante
  • papule e pustole. 

L’aspetto positivo è che la pelle grassa è più protetta dalle aggressioni esterne e invecchia più lentamente della pelle secca. 

La skincare dermocosmetica per questo tipo di pelle richiede un’accurata detersione  per rimuovere il sebo in eccesso e le impurità. Tuttavia, per evitare l’effetto rebound, ovvero che prodotti astringenti e sgrassanti favoriscano, al contrario, una ancor maggiore produzione di sebo, con il risultato di una pelle che diventa ancor più grassa, è fondamentale usare prodotti adatti e prescritti da uno specialista in dermatologia. Infatti, prodotti aggressivi possono spesso portare la pelle a disidratazione, desquamazione e screpolature, con conseguente ipersensibilità, pizzicori e arrossamenti.

Per evitarlo, all’interno della skincare quotidiana andrà previsto un trattamento per contrastare l’ipersecrezione di sebo e la proliferazione batterica, e per migliorare l’aspetto estetico, chiudere i pori e opacizzare l’incarnato.

Pelle mista: caratteristiche e skincare

La pelle mista è il tipo di pelle più diffuso. La caratteristica della pelle mista è la lucidità nella zona T (fronte, naso e mento) in cui possono essere presenti, talvolta, punti neri e pori dilatati, mentre la pelle delle guance è normale o addirittura secca.

Una pelle mista ha quindi necessità di skincare diversa nelle varie regioni del viso, con una detersione efficace per la zona T, ma che non alteri il film idrolipidico delle zone normali o secche, trattamenti idratanti e di normalizzazione della produzione di sebo, ma anche nutrienti e protettivi delle zone in cui la pelle è più secca. 

La pelle mista si presenta con queste caratteristiche:

  • pelle mista sulle guance (pelle normale o secca)
  • pelle grassa nella zona T 
  • oleosa e irregolare
  • fredda, sottile 
  • talvolta desquamata.

Dal momento che può risultare molto difficile adottare una skincare diversa per le diverse zone del viso, rivolgersi a uno specialista può aiutare a scegliere i prodotti giusti per intervenire in modo specifico su ogni area del viso.

Visite ed esami

I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici