Agoaspirato del nodulo mammario

Cos’è?

L’agoaspirato del nodulo mammario (o agobiopsia) è un esame di accertamento diagnostico che consiste nel prelievo delle cellule del nodulo nel seno per poi farle osservare in laboratorio al microscopio (esame citologico).

A cosa serve?

Il prelievo con agoaspirato serve ad accertare la natura di eventuali noduli individuati nel seno ed escludere la presenza di tumore maligno. In genere, viene eseguito dopo radiografie e TAC che hanno rilevato la presenza di lesioni sospette nella mammella.

Come si svolge?

La paziente viene collocata su un lettino, in posizione supina e comoda per il prelievo. Successivamente, sotto guida ecografica, lo specialista inserisce nella cute un ago leggermente più spesso di quelli delle normali siringhe, che “aspira” una piccola quantità di tessuto del nodulo. Tutta la procedura dura appena qualche minuto.

Visita la pagina del Centro di senologia

È doloroso o pericoloso?

No, il prelievo con agoaspirato non è pericoloso, non richiede anestesia, è indolore e solo minimamente invasivo. La donna può avvertire fastidio.

Ci sono delle norme di preparazione?

Non sono richieste norme di preparazione particolari, anche se in alcuni casi può essere necessaria la sospensione di terapie mediche (ad esempio, farmaci anticoagulanti).

Si può svolgere durante la gravidanza?

Sì, l’agoaspirato può essere effettuato anche durante la gravidanza senza rischi né per la futura mamma, né per il feto.