Dolore pelvi-perineale cronico

Che cos’è il dolore pelvi-perineale cronico?

Il dolore pelvi-perineale cronico è un dolore che dura almeno da sei mesi e che può coinvolgere il bacino, la regione sacrale, gli organi genitali ed il retto-ano. La sua presenza può essere associata ad altre patologie, quali stipsi, incontinenza ed impotenza, ma non è sempre facile individuarne la causa e spesso si ha una concomitanza di più fattori.

Quali sono le cause del disturbo?

Il dolore pelvi-perineale cronico è una condizione complessa che può avere cause multiple, tra cui:

  • Neuropatie periferiche (ad es. Neuropatia del Pudendo)
  • Endometriosi
  • Sindromi muscolo-scheletroche lombosacrali
  • Malattia infiammatoria pelvica cronica.
  • Fibromi
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Cistite interstiziale
  • Fattori psicologici

Quali sono i sintomi del dolore pelvi-perineale cronico?

Il disturbo può manifestarsi come un dolore forte e continuo o con un dolore intermittente, crampiforme  e come sensazione di pesantezza pelvica. Possono inoltre aversi: dolore durante i rapporti sessuali, durante la minzione o la defecazione. La sintomatologia può peggiorare o essere scatenata dalla posizione, specie se seduti e può alleviarsi in posizione sdraiata.

Come si effettua la diagnosi?

Per comprendere le ragioni alla base del disturbo occorre sottoporsi a una visita specialistica; il medico ascolterà i sintomi riferiti dal paziente e si informerà circa la storia clinica e lo stile di vita dell’assistito. Procederà poi a visitare il paziente, concentrandosi sull’area della pelvi e degli organi del perineo (genitali e ano)

Per la diagnosi potrà inoltre suggerire l’esecuzione di alcuni esami:

  • Test di laboratorio, come esami delle urine per verificare la presenza di infezioni o esami del sangue.
  • Esami di diagnostica per immagini: ecografia, TC o risonanza magnetica.
  • Esami di funzionali: prove urodinamiche, manometria, studi neurofisiologici

Trattamenti

Obiettivo del trattamento è ridurre il dolore e migliorare la qualità della vita del paziente. La scelta del rimedio più adatto spetta allo specialista, anche alla luce della causa alla base del dolore.

A seconda dei casi, la terapia può essere:

  • Farmacologica, antalgici o antinfiammatori, , trattamenti ormonali, farmaci attivi sul sistema nervoso centrale o periferico, vitaminici
  • Fisica, con esercizi appositi, massaggi, tecniche di rilassamento, stimolazione elettrica nervosa transcutanea
  • Chirurgica, neuromodulazione, con chirurgia laparoscopia, per esempio nelle pazienti con endometriosi o con interventi di neurolisi (liberazione chirurgica del nervo) nel caso di intrappolamento periferico dei nervi.

L’approccio multidisciplinare offerto da Humanitas San Pio X consente un percorso diagnostico mirato ed una proposta terapeutica personalizzata sulle necessità specifiche di ogni paziente.