COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
+39 02 6951 1
PRENOTAZIONE SSN
+39 02 6951 6000

LUNEDì – VENERDì
dalle 10.30 alle 12.00 e dalle 14 alle 16.30
SABATO CHIUSO

PRENOTAZIONE PRIVATI, ASSICURATI, CONVENZIONATI
+39 02 69 51 7000

LUNEDì – VENERDì
dalle 8.00 alle 19.00
SABATO - dalle 08.00 alle 13.00

PRENOTAZIONE PRELIEVI
02 69517000

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00

HUMANITAS PER LEI
+39 02 69 51 5151

Dal lunedì al venerdì
Privati, Assicurati e Convenzionati
dalle 9 alle 17

SSN dalle 10:30 alle 17

CENTRO PRIMO INTERVENTO ORTOPEDICO

Dal lunedì alla domenica
Dalle 8.00 alle 20.00

+39 02 69 51 5555

Il servizio è effettuato in regime privato.

Pavimento pelvico: esami per diagnosticarne le patologie

Il pavimento pelvico si trova nella parte bassa del nostro corpo, nella zona del piccolo bacino, ed è costituito da una serie di legamenti, muscoli e tendini che “sostengono” gli apparati genito-urinario e anorettale.

Esso può andare incontro a svariati disturbi che possono coinvolgere diversi apparati: ritenzione e continenza urinaria, prolassi genito-urinari, rettali ed emorroidari, stipsi, defecazione ostruita, incontinenza fecale e dolore pelvico cronico.

Abbiamo chiesto al dottor Andrea Rusconi, chirurgo del Centro del Pavimento Pelvico in Humanitas San Pio X di Milano, quali sono gli esami che consentono di diagnosticare i disturbi del pavimento pelvico, che colpiscono soprattutto le donne e, in particolare, quelle sopra i sessanta anni di età.

Che cosa fare se si hanno problemi a livello di pavimento pelvico?

“Abbiamo a disposizione una serie di accertamenti volti a diagnosticare e a confermare quello che è il sospetto clinico, tenendo conto che l’anamnesi e la visita clinica rappresentano il principale step nella diagnostica di questo tipo di patologia”, risponde l’esperto.

Quali sono gli esami che permettono una corretta diagnosi?

Ci sono esami di tipo morfologico e di tipo funzionale.

  1. Esami di tipo morfologico

  • colonscopia: permette di escludere le patologie più gravi che possono presentarsi con una sintomatologia analoga a quella delle affezioni più semplici che affliggono il pavimento pelvico;
  • colon-tac: è un esame che in casi selezionati sostituisce la colonscopia, spesso può essere richiesto in aggiunta in caso di colonscopia incompleta. Può fornire informazioni complementari alla colonscopia tradizionale.
  1. Esami di tipo funzionale (permettono, cioè, di valutare la funzionalità degli organi del pavimento pelvico)

  • manometria anorettale e prove uro-dinamiche, per lo studio della vescica e dell’anoretto;
  • ecografia endoanale, ecografia endovaginale ed ecografia transperineale, per valutare tutte le strutture legamentose e muscolari che partecipano a questo complesso organismo.
  1. Esame sia di tipo morfologico sia funzionale (compiuto in maniera dinamica)

  • colpocistodefecografia: tramite un esame radiologico con l’utilizzo di mezzo di contrasto, essa permette di poter valutare contemporaneamente quello che accade nel corso dell’evacuazione (e quindi in maniera sia statica sia dinamica) a livello degli organi pelvici (vescicale, uterino e rettale) e come questi compartimenti si possono influenzare nell’ambito delle patologie che possono colpirle.

Chirurgia Generale
I numeri di Humanitas
  • 2.3 milioni visite
  • +56.000 pazienti PS
  • +3.000 dipendenti
  • 45.000 pazienti ricoverati
  • 780 medici