Il Centro di Chirurgia Ortopedica Robotica di Humanitas San Pio X utilizza la chirurgia protesica di ginocchio, un sistema robotico sia per la pianificazione 3D dell’intervento, sia in sala operatoria. Il robot è utilizzato da un team di eccellenza formato da medico radiologo, chirurgo ortopedico, anestesista, infermiere strumentista e infermiere di sala che collaborano in ogni fase dell’intervento per l’impianto di protesi di ginocchio con tecnologia robotica.

Modulo per richiedere informazioni. Clicca qui

Il team di Chirurgia robotico

La chirurgia robotica richiede un team specializzato e formato all’uso della piattaforma robotica e del robot. Una volta stabilita dal chirurgo ortopedico l’indicazione del paziente alla chirurgia robotica, il medico radiologo effettua le radiografie necessarie affinché il sistema robotico possa elaborare un modello 3D del ginocchio da operare, che mostri in modo preciso e accurato l’anatomia e i rapporti tra le varie componenti del ginocchio. 

Acquisite in modo corretto, le informazioni radiologiche permettono al chirurgo ortopedico di decidere e valutare, molto prima dell’intervento, quali azioni chirurgiche effettuare, usando i calcoli e i suggerimenti del sistema robotico insieme alle competenze del chirurgo.

Durante l’intervento, l’infermiere robotico (strumentista con formazione in chirurgia robotica) applica sul paziente i sensori che guidano il chirurgo, grazie all’interfaccia digitale su un monitor, con il robot. Il chirurgo, in modo estremamente preciso, può così valutare real time e con continui feedback dai sensori, la coerenza con quanto studiato e pianificato in modo accurato prima dell’intervento. Poi, con precisione millimetrica, il braccio robotico assiste il chirurgo nella resezione dell’osso (osteotomia) necessaria all’impianto della protesi scelta.

Chi è l’infermiere strumentista robotico?

L’infermiere strumentista di chirurgia robotica in ortopedia è un professionista che ha maturato un’esperienza importante in sala operatoria e desidera aggiornarsi in un settore innovativo e in continua evoluzione come l’uso dell’Intelligenza Artificiale in chirurgia. Chiamato anche strumentista robotico, l’infermiere strumentista di chirurgia robotica ha sia esperienza nella strumentazione con tecniche di chirurgia protesica tradizionale, sia è formato e aggiornato, insieme a chirurgo, anestesista e infermiere di sala, sull’uso delle piattaforme robotiche. Nel corso dell’attività di sala operatoria, lo strumentista robotico effettua la preparazione del robot, del tavolo chirurgico e dello strumentario; durante l’intervento assiste il chirurgo e l’aiuto chirurgo, ed esegue azioni in modo autonomo in collaborazione con il team di chirurgia robotica.